Le illustrazioni “eco-femministe” di Alice Wietzel

on Feb 18, 2020

Le illustrazioni della freelance francese Alice Wietzel hanno come tema centrale la femminilità ma rispecchiano anche il suo amore per la natura. Per questo motivo Alice si definisce un’eco-femminista. Le sue donne hanno forme sinuose, sono languide e con lo sguardo sospeso tra malinconia e sensualità. I colori pastello, tenui e arricchiti da trasparenze, decorazioni e motivi floreali, richiamano le atmosfere dell’art noveau.

Da quando ha scoperto la tecnologia Risograph Alice realizza stampe caratterizzate da una texture granulosa che rende ancora più evanescenti i suoi lavori. E anche più ecologici, perché gli inchiostri sono a base di olio di soia e le matrici sono fatte con foglie di banano. Così l’autrice spiega la sua scelta:

“La natura è sempre stata presente nella mia vita. Se il fiore è un cliché della femminilità è anche molto vicino al mio cuore perché rimanda a tutto ciò che mi affascina: miti primitivi, natura, cosmogonie, le nostre eredità ancestrali. Mi piace questa idea di sacro e la convinzione che dobbiamo rispettare la natura, rispettare tutte le etnie e tutte le donne: tutti gli esseri umani sono uguali. Quindi se sei una femminista, sei anche eco-femminista. A mio avviso sono due aspetti che non si possono separare.”

Alice Wietzel ha frequentato l’École nationale supérieure des Arts Décoratifs di Parigi, città nella quale attualmente vive e lavora. Tra I suoi clienti figurano Gucci, Nike, Hachette, Refinery 29, Desigual. È in uscita per l’inizio di marzo 2020 un libro sulla figura dell’artista Georgia O’Keefee da lei illustrato. Scoprite tutti i suoi lavori sul sito e sul portfolioper gli aggiornamenti seguitela su Instagram.

Tags: , , , , , , ,