About Giulia Ricciotti

Here are my most recent posts

Le donne “matissiane” di Isabelle Feliu

Le donne “matissiane” di Isabelle Feliu

May 2, 2018 | No Comments

Isabelle Feliu non sapeva che sarebbe diventata un’illustratrice. Come Abbey Lossing, di cui vi ho parlato pochi giorni fa, amava creare vestiti e ha studiato fashion design. Solo un anno e mezzo fa, dopo essersi trasferita ad Oslo, ha iniziato ad occupare il tempo libero disegnando, spinta anche dalla madre, una sarta di origini onduregne.




La quotidianità a tinte pastello di Abbey Lossing

La quotidianità a tinte pastello di Abbey Lossing

Apr 27, 2018 | One Comment

Abbey Lossing vive e lavora a Brooklyn come l’illustratrice. Fa parte dell’agenzia Handsome Frank ma il suo lavoro è costituito per lo più da ingaggi freelance. Ha lavorato sia per diversi magazine creando vignette e gifs umoristiche e recentemente ha collaborato anche con New York Times, Facebook e Google.




“Anatomia” e altre meraviglie di carta di Hélène Druvert

“Anatomia” e altre meraviglie di carta di Hélène Druvert

Apr 18, 2018 | No Comments

Hélène Druvert è un’illustratrice e paper artist. Vive a Parigi e produce soprattutto libri per bambini. All’età di 4 anni ha realizzato di voler diventare un’artista e la sua infanzia, che ha trascorso immersa nella natura, si riflette nei suoi lavori.




ModoInfoShop, la libreria bolognese diventa casa editrice per artisti indipendenti

ModoInfoShop, la libreria bolognese diventa casa editrice per artisti indipendenti

Mar 30, 2018 | No Comments

Abbiamo già parlato di Virginia Mori, bravissima disegnatrice, che vive a lavora tra Pesaro e Milano. Questa settimana la libreria ModoInfoShop di Bologna presenta il suo ultimo libro “Le due bambine”. E non solo.




La scomposizione dell’io femminile nei collage di Rocio Montoya

La scomposizione dell’io femminile nei collage di Rocio Montoya

Mar 21, 2018 | No Comments

Rocio Montoya è spagnola, vive a Madrid e lavora come graphic e web designer. Adora i ritratti e la moda, e con il tempo ha iniziato ad avvicinarsi a varie tecniche di riproduzione, dalla fotografia ai collage. Ogni sua opera è estremamente delicata e ci guida verso un viaggio quasi onirico alla scoperta dell’io femminile, che viene scomposta e ricostruita con splendidi motivi floreali.