La moda giapponese secondo Ben The Illustrator

La moda giapponese secondo Ben The Illustrator

Posted by: on Feb 22, 2017

Non sarebbe facile scegliere dal portfolio di Ben O’Brien un progetto, fra i molti di ottima qualità, se non fosse per il recente incontro del nostro con la genialità del designer Yoji Yamamoto. Il talento di Ben per la sintesi visiva rende omaggio alla visionarietà con cui lo stilista ha esplorato i volumi del corpo nella tradizione giapponese.


Est e Ovest a confronto nei pittogrammi minimal di Yang Liu

Est e Ovest a confronto nei pittogrammi minimal di Yang Liu

Posted by: on Feb 17, 2017

Yang Liu è nata a Pechino ma vive in Germania da quando aveva 14 anni. Crescere in due paesi così diversi ed avere una spiccata propensione per il design sono le premesse da cui nasce il progetto East meets West, una riflessione in chiave minimal sulle differenze fra le due culture.


Illustrazione che diventa poesia: Liév

Illustrazione che diventa poesia: Liév

Posted by: on Feb 16, 2017

La vita è un’illusione. Un’assunto che potrebbe apparire estremo, ma che in questo caso è semplicemente il nome di un progetto artistico che si colloca a metà strada tra poesia e illustrazione. L’ideatore è un giovane colombiano di nome Daniel Lièvano, in arte Liév.


La sensualità cosmica di Petite Bohème

La sensualità cosmica di Petite Bohème

Posted by: on Feb 14, 2017

Quello di Petit Boheme è un mondo fatto di poche linee nere, intrise di femminilità e desiderio, e un tocco di smalto rosso. Un dettaglio che ricorda l’arte erotica di Frida Castelli, con cui l’illustratrice francese ha in comune più di un tratto, in primis la centralità della donna, nel suo sentirsi libera di vivere la propria sessualità lontano da ogni pregiudizio.


I collage surreali di Gloria Sanchez

I collage surreali di Gloria Sanchez

Posted by: on Feb 3, 2017

Navighiamo nello spazio aperto, oltre i confini della fantasia, dopo aver visto l’header che Gloria Sanchez ci ha regalato. Spagnola di nascita, ma residente a Praga, questa artista del collage ama mischiare un immaginario retrò, fatto di pin up, auto d’epoca e decori floreali, con il surrealismo