L’illustrazione concettuale secondo Mirko Cresta

L’illustrazione concettuale secondo Mirko Cresta

Posted by: on May 21, 2018

Si è diplomato presso la Scuola di Arti Applicate di Lugano, ha lavorato per molti anni in studi grafici e agenzie tra Milano e il Ticino per poi stabilirsi a Zurigo, dove dal 2008 lavora come grafico e art director. L’illustrazione per Mirko Cresta è una carriera parallela ma non certo secondaria, viste le numerose collaborazioni, i premi e i riconoscimenti internazionali che hanno punteggiato il suo percorso professionale.






L’ironia minimalista di Fausto Montanari

L’ironia minimalista di Fausto Montanari

Posted by: on Sep 12, 2016

Cresciuto nell’animazione e con un’esperienza come art director e illustratore nell’editoria per l’infanzia, Fausto Montanari oggi è alla ricerca di un’identità espressiva e realizza “solo lavori dove ho la libertà di concentrarmi sull’idea ed esprimerla per immagini, che sia la direzione di brevi animazioni o illustrazioni per editoria ed ADV“.






Vita da silhouette: le illustrazioni di Quentin Monge

Vita da silhouette: le illustrazioni di Quentin Monge

Posted by: on Feb 23, 2016

Vive e lavora a Parigi dove fa l’art director di giorno e l’illustratore di notte. Quentin Monge, infatti, è molto prolifico e, oltre all’illustrazione digitale, ha anche un grande talento per i collage






Copywriter VS Art Director

Copywriter VS Art Director

Posted by: on Feb 9, 2015

Non saranno i mestieri più antichi del mondo, ma sono i pilastri della moderna comunicazione visiva. E nonostante lavorino costantemente assieme sono così profondamente diversi da meritare una pagina Facebook dedicata alle loro idiosincrasie.






Karolis Strautniekas

Karolis Strautniekas

Posted by: on Mar 20, 2014

Dopo aver lavorato per alcuni anni come art-director, il venticinquenne Karolis Strautniekas fa ora parte dell’agenzia londinese FOLIO in qualità di illustratore. Le atmosfere che pervadono i suoi lavori sono soffuse e oniriche,  puntualmente “contraddette” da un dettaglio ironico che riporta l’immagine alla realtà. Lo stile, sottile ed efficace, è sempre un gioco tra reale e irreale, consuetudine ed idea, osservazione e visualizzazione.