Impressionanti sculture di cartone che invitano alla riflessione: Laurence Vallières

Impressionanti sculture di cartone che invitano alla riflessione: Laurence Vallières

Posted by: on Apr 18, 2019

Laurence Vallières è un’artista canadese che negli ultimi anni ha perfezionato una tecnica che prevede il riutilizzo di vecchi scatoloni di cartone per la creazione di sculture anche di grandi dimensioni.






L’ironia minimalista nei collage digitali di Sebastian König

L’ironia minimalista nei collage digitali di Sebastian König

Posted by: on Dec 4, 2018

Il suo stile nasce dal collage di carte colorate ritagliate a mano. Una tecnica che Sebastian König ha letteralmente riprodotto anche nella versione digitale dei suoi disegni, realizzati in vettoriale.






“Anatomia” e altre meraviglie di carta di Hélène Druvert

“Anatomia” e altre meraviglie di carta di Hélène Druvert

Posted by: on Apr 18, 2018

Hélène Druvert è un’illustratrice e paper artist. Vive a Parigi e produce soprattutto libri per bambini. All’età di 4 anni ha realizzato di voler diventare un’artista e la sua infanzia, che ha trascorso immersa nella natura, si riflette nei suoi lavori.






Alice Lindstrom e l’arte di “illustrare con le forbici”

Alice Lindstrom e l’arte di “illustrare con le forbici”

Posted by: on Nov 27, 2017

Alice Lindstrom vive e lavora a Melbourne come illustratrice freelance e il suo background culturale è a dir poco impressionante. Ha studiato musica classica e filosofia, laureandosi in Scienze Umanistiche all’Università di Adelaide. Poi la sua passione per l’arte e il disegno l’ha portata a Sidney, dove si è laureata in Design e lavorato come scenografa.






REVERBERE Studio e l’iperrealismo cartaceo

REVERBERE Studio e l’iperrealismo cartaceo

Posted by: on Apr 21, 2015

La rozzezza degli utensili da bricolage incontra la delicatezza di un materiale leggero e versatile come la carta nel progetto sperimentale del team di creativi francesi REVERBERE. Ciò che colpisce maggiormente è l’estrema cura per i più piccoli dettagli, che solitamente vengono trascurati quando si parla di paper sculpture.