Un artista giapponese realizza sculture iperrealistiche dei cibi più comuni

Un artista giapponese realizza sculture iperrealistiche dei cibi più comuni

Posted by: on Apr 2, 2020

Seiji Kawasaki è uno scultore giapponese specializzato nell’intaglio del legno che in quasi 20 anni di duro lavoro ha affinato la sua abilità fino a raggiungere un grado di realismo davvero impressionante.






Un artista britannico realizza spettacolari sculture sui tronchi degli alberi morti

Un artista britannico realizza spettacolari sculture sui tronchi degli alberi morti

Posted by: on Mar 17, 2020

Le sue sculture sono un dialogo tra arte e natura, ci mostrano l’anima di un luogo e ci insegnano il rispetto per l’ambiente. Parliamo di Stuart Ian Frost, artista ambientale britannico, nato a Bath nel 1960 e successivamente trasferitosi in Norvegia, dove vive e lavora.






Lo stile geometrico di Oscar “Odd” Diodoro

Lo stile geometrico di Oscar “Odd” Diodoro

Posted by: on Dec 4, 2017

Oscar Diodoro è affascinato dai pattern, in special modo etnici, che ripropone nei suoi lavori. Le sue realizzazioni non si fermano alla carta, gli piace sperimentare tecniche e materiali e spaziare in ambiti molto diversi tra loro: street art, fashion design, illustrazione, serigrafia.






Arte del riciclo: le sculture di legno di Eyevan Tumbleweed

Arte del riciclo: le sculture di legno di Eyevan Tumbleweed

Posted by: on Oct 23, 2017

Vi sarà capitato di riconoscere un volto umano in una macchia sul muro, nel groviglio delle radici di un albero o nel profilo di una roccia. Un’illusione della nostra mente che viene definita pareidolia, di cui vi abbiamo già parlato negli articoli dedicati a Virgin Honey e Vanyu Krastev. È anche un modo per “destare l’ingegno a varie invenzioni” come suggeriva da Leonardo da Vinci nel suo Trattato della Pittura.






Slow Wood: The Unconventional Panino

Slow Wood: The Unconventional Panino

Posted by: on May 14, 2015

Anche il collettivo Studio Fludd di Venezia (Matteo Baratto, Caterina Gabelli e Sara Maragotto) vuole “nutrire il pianeta” col suo lavoro. Con le loro raffinate contaminazioni tra arte concettuale, design e illustrazione, in passato hanno già toccato il tema del cibo con Gelatology.