Il concettualismo viennese di Francesco Ciccolella

da | 1/09/2015 | Illustrazione

Nato a Salisburgo nel 1990, trasferitosi a Vienna dove vive e lavora, Francesco Ciccolella ha fatto della sua passione un mestiere, trovando nell’approccio concettuale e narrativo la cifra del suo stile, come potete ben apprezzare dall’header che ha realizzato per noi: un vero manifesto.

Affascinato dal surrealismo, ci ha confessato di considerare Christoph Niemann il suo idolo indiscusso. Ridurre tutti gli elementi al minimo necessario è l’obiettivo di Francesco nell’elaborazione delle sue illustrazioni. Così come recita Antoine de Saint-Exupéry: “La perfezione si raggiunge non quando non c’è più nulla da aggiungere, ma quando non c’è più niente da togliere“. Una massima alla quale Francesco è molto affezionato.

Gìà durante i suoi studi presso l’Università di Arti Applicate ha lavorato per Wired UK, Datum e altre riviste. Per saperne di più andate a curiosare sul suo portfolio.

Bruno Depetris

Art director e web designer, diplomato in scenografia con esperienze di teatro, fumetto, animazione, illustrazione e scultura. Scrive per Picame dal 2015.

Categorie

Archivio

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This