Il concettualismo viennese di Francesco Ciccolella

da | 1/09/2015 | Illustrazione

Nato a Salisburgo nel 1990, trasferitosi a Vienna dove vive e lavora, Francesco Ciccolella ha fatto della sua passione un mestiere, trovando nell’approccio concettuale e narrativo la cifra del suo stile, come potete ben apprezzare dall’header che ha realizzato per noi: un vero manifesto.

Affascinato dal surrealismo, ci ha confessato di considerare Christoph Niemann il suo idolo indiscusso. Ridurre tutti gli elementi al minimo necessario è l’obiettivo di Francesco nell’elaborazione delle sue illustrazioni. Così come recita Antoine de Saint-Exupéry: “La perfezione si raggiunge non quando non c’è più nulla da aggiungere, ma quando non c’è più niente da togliere“. Una massima alla quale Francesco è molto affezionato.

Gìà durante i suoi studi presso l’Università di Arti Applicate ha lavorato per Wired UK, Datum e altre riviste. Per saperne di più andate a curiosare sul suo portfolio.

Art director e web designer, diplomato in scenografia con esperienze di teatro, fumetto, animazione, illustrazione e scultura. Scrive per Picame dal 2015.

Picame newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy

Advertisement

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This