Il fascino delle vecchie “affiche” nelle illustrazioni di Marta Signori

on Jul 19, 2017

Ho deciso di scrivere a Marta Signori dopo aver visto l’ultimo numero di IL Magazine, di cui ha illustrato la copertina. Il suo stile ha il fascino delle vecchie affiche ma con un tocco di freschezza che lo rende innovativo e unico nel panorama dell’illustrazione italiana.

Chiacchierando con Marta scopro che è nata nel 1990 e che il disegno è una passione che l’accompagna fin dall’infanzia. Si è laureata in architettura e dal 2015, dopo aver preso una seconda laurea in design della comunicazione, ha deciso di dedicarsi a tempo pieno al mestiere di illustratrice. Oggi lavora stabilmente nella redazione di IL del Il Sole 24 Ore e collabora con Mondadori, Timbuktu Labs, Radio 24, Elliot Edizioni.

Marta ama ritrarre le persone, cogliendone lo sguardo, e i paesaggi, che rappresenta dettagliatamente con un sorprendente uso dei colori. Non ha ancora deciso quale sarà il suo stile, se mai ne avrà uno. Ama sperimentare e intende continuare a farlo, nuotando controcorrente per non porre limiti alla propria voglia di esprimersi. Lo si percepisce chiaramente dalla selezione che ha voluto includere nell’articolo, dove si alternano lavori editoriali e tavole dallo stile più vicino al fumetto che all’illustrazione. Ad aprire la raccolta c’è l’header che ha realizzato in esclusiva per i lettori di PICAME e che io molto banalmente mi sono permesso di intitolare “Sogno di una notte di mezza estate“.

Marta sta ancora lavorando al suo portfolio digitale che, promette, sarà online a breve. Nel frattempo potete seguirla su Behance, Instagram e, da poche ore, anche su Facebook.