Arte Inattesa

da | 29/11/2013 | Arte, Creatività

“Una manciata di minuti a colori” è la promessa di Inattesa – art at the bus stop, il progetto di riqualificazione urbana promosso da Turismo Creativo. 12 artisti, in programma tra ottobre e dicembre 2013, per 24 pensiline nel territorio suggestivo del Basso Lazio, ricco di storia e tradizione. A misurarsi con le famose pareti di vetro e lamiera saranno artisti contemporanei di estrazione diversa, accomunati da un linguaggio espressivo diretto e comunicativo. Sono chiamati a portare l’arte alle fermate degli autobus dove ogni giorno si riparano centinaia di persone, dando loro una nuova visione dell’attesa. Ad interpretare le pensiline, artisti provenienti da tutta Italia: Aloha oe, Cancelletto, Hopnn, Camilla Falsini, Rocco Lombardi, Diego Miedo, Millo, Mp5, Opiemme, Jonathan Pannacciò, Giulio Vesprini, Zolta.

“Vogliamo ridare vita e suscitare un interesse nuovo verso le pensiline delle fermate degli autobus, spesso abbandonate ed oggetto di atti vandalici, per ridestare un certo senso civico e di appartenenza”. Queste le parole di Davide Rossillo, presidente di Turismo Creativo e ideatore di Memorie Urbane, che sottolinea l’intenzione di proporre una tipologia di intervento artistico a scala urbana.

E’ possibile partecipare in prima persona al progetto finanziando l’iniziativa, con “ricompense” davvero notevoli: con una piccola cifra ci si porta a casa il catalogo con gli interventi artistici di Inattesa; salendo un po’ con la donazione si guadagna un soggiorno nella zona e una stampa d’arte, per diventare collezionisti di street art.

Inattesa è alla prima edizione ma l’intenzione è di farne un appuntamento annuale, per riqualificare artisticamente il territorio e intervenire sugli elementi di arredo urbano dei centri cittadini.

Fabio is an old-fashioned dreamer. He was one of those kids who always came home late at dinner after a city bike tour with friends, before biking became a status symbol. Clarks on his feet, sweater and shirt are his trademark and not a political label. At 16 years-old he was given a plane ticket to Texas, saying “go and learn as much as you can”. Since then, curiosity has always been the main feature that brings through everything. He does not follow trends even if he works for a prestigious School of Fashion in Milan. Today he is a marketing and communication expert, despite he daily asks himself on the real meaning of these two words. Waiting to be able to challenge with Peter Pan on finding elixir of life, Fabio spends his days developing projects with passion, optimism and energy. He pays each month taxes but is convinced that his real pension will be the online wine shop that updates sporadically due to which he now distinguishes table wine from a bottle of fine Barolo. He prefers Barbera to Chianti and Nero d’Avola.

Picame newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy

Advertisement

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This