Il libri diventano intricate e meravigliose sculture nelle mani di Brian Dettmer

da | 22/10/2019 | Arte, Creatività

C’è chi i libri ama leggerli e chi, come l’artista americano Brian Dettmer, li seziona trasformandoli in labirintiche opere d’arte. Un modo per riciclare un oggetto nobile recuperando il suo fascino e donandogli una diversa vita artistica.

Brian si lascia ispirare dal contenuto stesso dei volumi che utilizza come materia prima, scritti o illustrati che siano: vecchi dizionari, enciclopedie, libri scientifici, d’arte e di storia, atlanti, fumetti. Ha dichiarato:

“Voglio che le persone pensino alla storia del libro, al ruolo che ha svolto nella loro vita e al futuro incerto del libro nella sua forma stampata.”

A metà strada tra il lavoro di un archeologo e quello del dottor Frankenstein, Brian pratica le sue autopsie letterarie dissezionando i libri, strato dopo strato, per rivelare i tesori nascosti nelle viscere della carta stampata e dare vita a nuove creature ibride. Le elaborate sculture non si limitano al singolo pezzo ma si trasformano in straordinarie architetture formate da diversi volumi, ipertesti di carta che occupano le pareti e gli spazi delle gallerie d’arte di tutto il mondo.

Nato nell’Illinois, Brian si è laureato in Belle Arti al Columbia College di Chicago. Dopo essersi trasferito ad Atlanta, oggi vive e lavora a New York. È nel 2000 che comincia a sperimentare le sue opere di intaglio, come raccontato da lui stesso in questo TED talk e in quest’altra intervista video, in cui lo lo vede all’opera armato di bisturi. Scoprite tutti i suoi lavori sul sito e seguitelo su Instagram.

 

Art director e web designer, diplomato in scenografia con esperienze di teatro, fumetto, animazione, illustrazione e scultura. Scrive per Picame dal 2015.

Picame newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy

Advertisement

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This