La delicatezza del quotidiano nelle illustrazioni con i pastelli di Camille Deschiens

da | 25/11/2020 | Illustrazione

L’illustratrice francese ci apre le porte di un mondo che tutti conosciamo ma di cui a volte ci sfuggono le sfumature più sottili.

Camille Deschiens disegna esclusivamente con carta e pastelli, nel più tradizionale dei modi. I temi che affronta nei suoi lavori riguardano perlopiù la sfera domestica e sentimentale. Eppure, da questo mix di elementi solo in apparenza banali emerge un immaginario che di banale non ha nulla e, anzi, ci permette di osservare le nostre vite con maggior consapevolezza.

Potremmo paragonarla a una reporter, per la sua capacità di catturare istantanee di vita, azioni e comportamenti che spesso rappresentano la routine e per questo vengono spogliati di ogni attrattiva. Gesti semplici, attimi di intimità, ma anche argomenti più delicati come solitudine e depressione, interpretati con realismo senza badare troppo alla precisione. I contorni delle figure sono assenti e si impastano con il resto della composizione, diventando un tutt’uno. Come a dire: esistiamo solo quando occupiamo il nostro posto nel mondo, siamo il nostro mondo e il nostro mondo è noi.

Camille Deschiens

Classe 1983, lavora nel mondo della progettazione grafica e della comunicazione come designer e art director. Dopo alcuni anni di esperienza come freelance, nel 2013 ha fondato FARGO, agenzia multidisciplinare specializzata in progettazione grafica, brand design e new media. È fondatore e direttore di Picame dal 2008.

Picame newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy

Advertisement

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This