Gli incubi diventano realtà nelle illustrazioni di Daniel Zender

da | 5/02/2018 | Illustrazione

I lavori di Daniel Zender hanno la forza oscura del mistero e della paura, occasionalmente stemperati dall’ironia, e sono caratterizzati da un tratto istintivo, volutamente sporco, che ricorda la vernice spray e i graffiti. Cresciuto a Spriengfield, Missouri, ora vive e lavora come freelance a Brooklyn. Oltre all’illustrazione ama la pittura e porta e si dedica a numerosi progetti personali tra cui fanzine, fumetti e animazioni.

Tra le sue maggiori fonti di ispirazione c’è il cinema: “Ho sempre amato i film, specialmente il genere horror, e molte delle mie scelte di ambientazione e illuminazione provengono da queste suggestioni”. Uno delle pellicole che l’hanno colpito di più, influenzando la sua predilezione per i colori accesi e le atmosfere inquietanti, è il famoso Suspiria di Dario Argento del 1977. Affascinato dal lato oscuro della mente umana si trova particolarmente a suo agio quando si tratta di illustrare articoli a sfondo drammatico su testate come The New York Times, The New Yorker, Newsweek, solo per citarne alcune.

Scoprite tutta la sua produzione sul suo sito personale e su Instagram.

Art director e web designer, diplomato in scenografia con esperienze di teatro, fumetto, animazione, illustrazione e scultura. Scrive per Picame dal 2015.

Picame newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy

Advertisement

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This