Fabio Consoli: il nomade dell’illustrazione

da | 3/02/2016 | Illustrazione

Illustratore è una definizione che forse sta un po’ stretta alla personalità artistica di Fabio Consoli. Questo perché le esperienze che ha vissuto finora fanno di lui un nomade in molti sensi: ama viaggiare e ama sperimentare diverse forme d’espressione.

Partito da Catania, ha fatto il giro del mondo per tornare alla propria terra d’origine, alle pendici dell’Etna. Ha frequentato la University of the Arts a Londra; poi ha deciso di girare il mondo in bicicletta, tenendo un diario illustrato sulla sua Moleskine: racconti, disegni e foto dei luoghi e delle emozioni vissute, convogliati poi sul blog idrawaround. Si è trasferito a New York dove ha frequentato la School of Arts di Manhattan e incontrato Milton Glaser. È qui che gli art director gli consigliano: “Se vuoi fare l’illustratore devi trovare il tuo stile“. Lui nicchia, il suo spirito nomade non vuole essere ingabbiato, ma poi lo stile lo trova. Continua a viaggiare in bici in giro per il mondo e gli viene l’idea di unire tutte le sue passioni in una sorta di spettacolo multimediale: “il Music Visual Journal, una proiezione video dei miei disegni di viaggio accompagnata da una colonna sonora scritta e suonata live da me“. L’esperienza finisce ma continua a scrivere musica per spot commerciali e documentari.

Illustratore, graphic designer, musicista, viaggiatore: Fabio è sicuramente uno spirito irrequieto. La sua urgenza espressiva la si può cogliere nel suo stile, diretto e senza ripensamenti, nella selezione di immagini che lui stesso ci ha proposto e nell’header che ha realizzato in esclusiva per PICAME.

Fabio Consoli

Art director e web designer, diplomato in scenografia con esperienze di teatro, fumetto, animazione, illustrazione e scultura. Scrive per Picame dal 2015.

Newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy