Illustrazioni in stile orientale per affrontare con delicatezza temi psicologici: Harriet Lee-Merrion

da | 4/05/2021 | Illustrazione, Interviste

Atmosfere rarefatte e tonalità diafane caratterizzano l’evocazione di un immaginario dai tratti orientali, in bilico tra inconscio e realtà.

Se pensate che questa artista sia di origine giapponese vi sbagliate: Harriet Lee-Merrion è un’inglese doc. I suoi lavori sono un mix tra illustrazione concettuale e arte tradizionale giapponese, in particolare quella delle stampe ukiyo-e, caratterizzate da un segno sottile, dall’uso ricorrente dell’assonometria e dai tratti orientali dei personaggi rappresentati.
Le sue esperienze lavorative l’hanno portata a confrontarsi spesso con temi psicologici che sono perfettamente congeniali al suo stile onirico. Anche nei progetti personali i protagonisti sembrano vivere in un mondo a parte, come fossero sospesi nel tempo.

– Leggi anche: Intervista a Ilenia Manfroni, illustratrice dal segno orientale

harriet lee-merrion picame

Per realizzare le illustrazioni Harriet si affida ancora a carta, penna a china e colori a tempera utilizzando la tecnica del gouache. Il tutto viene poi rifinito digitalmente.
Dopo essersi laureata in illustrazione alla Falmouth University ora vive e lavora come freelance a Bristol, dove lavora prevalentemente in ambito editoriale per testate come The Guardian, The New Scientist, The New York Times e altre ancora. In questa video-intervista potete conoscere il suo percorso e apprezzare la sua tecnica. Per tutto il resto visitate il sul sito e seguitela su Instagram.

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame google doodle elizabeth blackwell

Google doodle realizzato per celebrare i 197 anni dalla nascita di Elizabeth Blackwell, la prima donna a laurearsi in medicina, che esercitò la professione negli Stati Uniti d’America, diventando così un esempio pionieristico per tutte le altre future donne medico.

harriet lee-merrion picame bloody chamber

Illustrazione ispirata a “La camera di sangue” di Angela Carter.

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame last children

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame medusa

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame dystopia

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame mimosa

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

harriet lee-merrion picame

Art director e web designer, diplomato in scenografia con esperienze di teatro, fumetto, animazione, illustrazione e scultura. Scrive per Picame dal 2015.

Picame newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This