L’erotismo surreale di Joyce Lee racconta il lato grottesco e ironico della sessualità (NSFW)

da | 2/06/2020 | Illustrazione

Provocatorie, ironiche, grottesche. Sono le illustrazioni di Joyce Lee, artista di Seoul che ha ideato un tipo alternativo di disegno erotico per raccontare la sessualità con ironia e sfrontatezza.

Alla base di tutto c’è una grande bravura tecnica, che si nota soprattutto nei suoi lavori per così dire tradizionali, come le macroscopiche riproduzioni ad acquerello di mani che si stringono. La stessa maniacale cura per i dettagli, opportunamente stemperata per non rendere troppo “crude” le immagini, la si ritrova nella serie di illustrazioni erotico-surreali che costituiscono il core della sua produzione artistica.

L’intento è quello di far emergere il lato grottesco della sessualità, smontandone al contempo gli stereotipi più radicati. I disegni di Joyce Lee parlano di sesso senza distinzioni di genere, gusti e inclinazioni, facendo crollare i numerosi tabù che ancora oggi – incredibilmente – circondano certe tematiche. Grazie all’ironia e al surrealismo, inoltre, l’artista riesce ad aggirare la censura insensata dei social media, la stessa che lascia circolare liberamente immagini di una violenza inaudita e poi oscura gli artisti per un’immagine che mostra dei capezzoli.

Tutte le opere di Joyce sono raccolte, oltre che sul suo account Instagram, su uno shop online in cui si possono acquistare sotto forma di stampe digitali.

?You make me complete.? #artworks #instadrawing #illustration #illustagram #colorpencildrawing #colorpencilart #drawing #pencildrawing #painting #arte #prismacolor #fabercastell #sketch #sketchbook #instaart #instaartist #lovestagram #artstagram #kraftpaper #joycelee

 

 

Designer e art director, è fondatore e direttore di Picame dal 2008 e co-fondatore di FARGO, agenzia specializzata in design e comunicazione.

Newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy