I cibi diventano pin up nelle illustrazioni retrò di Kelly Gilleran

da | 16/11/2020 | Illustrazione

La stravagante artista americana ha creato un immaginario vintage in cui colorate pin up dal corpo metà umano e metà “gastronomico” si muovono sensuali e ammiccanti.

Kelly Gilleran sa come sedurci, non c’è che dire. Con i suoi simpatici “ibridi” riesce a stuzzicare sia gli occhi che il palato. Colori e stile si rifanno fedelmente agli anni ’50, quando giovani donne dalle forme morbide e dai vestiti succinti ammiccavano sulle copertine delle riviste e sulle affiche. E poi oggetti iconici come vecchie macchine fotografiche, sintetizzatori e console di videogiochi. L’autrice stessa, che nelle foto che condivide su Instagram sfoggia vestiti fantasia, labbra rosso fuoco e acconciature retrò, sembra essersi teletrasportata da quell’epoca felice con una macchina del tempo.

Il cibo è il suo tema preferito, sopratutto quello servito nei fast food e dei tipici diner americani. Hamburger, gelati e fette di torta non adornano solo i corpi delle sue pin up ma diventano anche i protagonisti di coloratissimi pattern. Originaria del Colorado, dove tuttora vive e lavora come illustratrice, street artist, pittrice e designer, Kelly ha creato uno shop online in cui si possono acquistare una miriade di stampe e gadget.

Alcune delle centinaia di pattern di Kelly Gilleran. Per ogni motivo l’artista propone diverse palette cromatiche.

 

Classe 1983, lavora nel mondo della progettazione grafica e della comunicazione come designer e art director. Dopo alcuni anni di esperienza come freelance, nel 2013 ha fondato FARGO, agenzia multidisciplinare specializzata in progettazione grafica, brand design e new media. È fondatore e direttore di Picame dal 2008.

Picame newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This