Il mondo dolce e inquietante di Kendra Binney

da | 30/11/2018 | Illustrazione

La parola natura ha spesso evocato, nel sentire comune, immagini di prati verdi e placida tranquillità. Ma sotto lo sguardo sensibile di una bimba intenta a disegnare, non tutto è come sembra. 

Kendra Binney è cresciuta in una piccola città di montagna senza negozi di scarpe, passando la maggior parte del tempo scalza a infilarsi nel mondo minuscolo di ragni, serpenti e quanto si nasconde tra l’erba, e trasferendo questa vicinanza con il piccolo e l’oscuro nella sua pittura. Attraverso le scene di paesaggi gocciolanti di acquerello e insicure, vulnerabili creature, illustra un mondo di ricordi, rimorsi e fragili realtà. Il suo lavoro evoca nostalgia, le sue illustrazioni sono ad un tempo gentili e crudeli, dolci e inquietanti.”

Così si definisce l’artista, e di certo incontrare la sua pittura significa entrare in un mondo intimo ed onirico di emozioni private, ma in qualche modo appartenenti anche ad ognuno di noi. Ancora una volta è l’infanzia, fonte infinita di ispirazione, ad evocare i principi universali che regolano il mondo. Fate buon viaggio.

Kendra Binney

Roberta Zeta
Illustratrice italiana, dopo varie esperienze in giro per il mondo si è stabilita a Los Angeles. Accidentalmente laureata in legge, disegna da sempre, dedicandosi a progetti editoriali e fashion. Scrive per Picame dal 2009.

Picame newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy

Advertisement

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This