Il mondo rinasce mentre l’uomo è in quarantena: l’ultimo corto di Steve Cutts (dal triste finale)

da | 25/04/2020 | Creatività, In evidenza, Video

Man 2020” è il titolo dell’ultimo lavoro di animazione di Steve Cutts, artista londinese di cui abbiamo già parlato in passatoda sempre molto attivo sul fronte della protesta nei confronti della società moderna. Si tratta di un riadattamento in chiave pandemica di un precedente lavoro di Cutts intitolato Man, datato 2012, che molti di voi ricorderanno perchè per un certo periodo divenne virale sui social.

Il corto dura appena 1 minuto ma interpreta perfettamente il pensiero che molti di noi hanno fatto in questo periodo: la Terra senza l’uomo sta rinascendo. Non che sia una novità, siamo (quasi) tutti consapevoli del male che l’uomo riesce a procurare al  pianeta attraverso comportamenti sconsiderati di ogni sorta, ma mai ci saremmo aspettati di vedere in così breve tempo gli effetti di una – parziale – scomparsa dell’uomo dalla scena. Il simbolo di questa rivalsa di Madre Natura sono gli animali selvatici che scorrazzano indisturbati per le città mentre noi siamo chiusi in casa sommersi di provviste (ebbene sì, c’è ancora qualcuno che non ha capito la differenza tra pandemia e carestia).

Il video non finisce bene, e il triste epilogo è anch’esso in linea col pensiero di cui sopra. La domanda è una sola: finita l’emergenza l’uomo imparerà dai suoi errori o tornerà a comportarsi come ha sempre fatto?

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Picame (@picame) in data:

Steve Cutts

Andrea Berretta

Laureato in Industrial Design, dal 2008 lavora nel mondo della progettazione grafica e della comunicazione. È co-fondatore di FARGO STUDIO.

Categorie

Archivio

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This