Le illustrazioni malinconiche e sognanti di Quint Buchholz

da | 24/05/2020 | Illustrazione

Un sonno leggero, a metà strada fra l’essere desto e l’essere addormentato, durante il quale immaginiamo cose che ci appaiono reali pur sapendo che potrebbero essere solo strascichi di un sogno non ancora concluso.

Da questa incerta condizione sembrano nascere le illustrazioni di Quint Buchholz, artista nato nel 1957 a Stolberg, vicino ad Aquisgrana, è cresciuto a Stoccarda. Barche volanti, elefanti leggeri come piume, gatti solitari. E poi ancora case con finestre che danno sul nulla – o sul tutto –, mari sconfinati e pesci volanti.

I disegni di Buchholz ci portano lontano dal mondo terreno, ci conducono per vie che la nostra immaginazione altrimenti potrebbe percorrere solo in sogno o durante la lettura immersiva di un racconto fantastico. Forse non è il caso di spendere altre parole per descriverlo, questo mondo che si osserva con la mente prima che con gli occhi. Buon viaggio.


Quint Buchholz http://www.tuttartpitturasculturapoesiamusica.com

Quint Buchholz | Instagram

Classe 1983, lavora nel mondo della progettazione grafica e della comunicazione come designer e art director. Dopo alcuni anni di esperienza come freelance, nel 2013 ha fondato FARGO, agenzia multidisciplinare specializzata in progettazione grafica, brand design e new media. È fondatore e direttore di Picame dal 2008.

Picame newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy

Advertisement

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This