Rosita Uricchio: il racconto in un’immagine

da | 28/01/2016 | Illustrazione

Rosita Uricchio sembra avere una predilezione naturale per il racconto. I suoi disegni ci incuriosiscono perché spesso sono il fotogramma di una storia, o di un enigma da svelare. Qualcosa è accaduto o sta par accadere: al pubblico il compito di immaginare come la storia può continuare o qual è il passato, o il futuro dei personaggi rappresentati.

Spesso ha affrontato le tematiche della condizione femminile: illustrazioni contro la violenza, progetti di sostegno e divulgazione, sempre con la preoccupazione di dare dignità e sostegno ad argomenti così sensibili. Ad esempio, una sua serie di disegni intitolati “Love positions” (ispirati alle foto di Jana Romanova) non è l’ennesimo Kamasutra, come potrebbe facilmente e provocatoriamente suggerire il titolo, ma diventa una più sottile indagine sui modi di dormire in coppia, suggerendo con le posture il rapporto d’amore che intercorre tra i partner. Un altro racconto di vita suggerito con una sola immagine.

Storie da immaginare anche dietro le maschere dell’header che Rosita ci ha voluto regalare. Cade a fagiolo per l’imminente Carnevale, ma è anche la rappresentazione della commedia umana quotidiana.

Rosita vive e lavora a Milano. L’Accademia di Brera, l’ISIA di Urbino e le esperienze nell’ambito editoriale hanno definito il suo stile: chiaro, semplice, diretto. Nel bianco e nero il suo segno diventa quasi calligrafico. La trovate anche su Instagram col suo profilo @rosita_uricchio, oppure potete visitare il suo prtfolio sul link qui sotto.

Rosita Uricchio

Art director e web designer, diplomato in scenografia con esperienze di teatro, fumetto, animazione, illustrazione e scultura. Scrive per Picame dal 2015.

Newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy

Pin It on Pinterest

Share This