Un artista realizza ritratti di uccelli usando foglie e fiori raccolti nella foresta

da | 9/09/2020 | Arte

Si chiama “Land Art” ed è una tecnica che prevede la creazione di opere d’arte utilizzando esclusivamente i materiali che la natura mette a nostra disposizione.

A padroneggiare questa insolita e affascinante arte è Hannah Bullen-Ryner, pittrice, fotografa e mamma di due gemelle, che ci tiene a sottolineare l’aspetto terapeutico della pratica:

“Scoprire la Land Art mi ha permesso di creare un legame tra la mia arte e la natura. Inoltre, come mamma a tempo pieno, questa passione è anche un modo per ritagliarmi dei momenti di tranquillità. Lavoro esclusivamente con materiali naturali raccolti nei pressi del mio albero di Oak preferito, senza alcun tipo di fissaggio permanente. A volte le mie opere volano via con il vento, ma non me ne curo perchè creo con lo scopo di condividere il mio amore per la natura e per calmare la mia anima”.

Hannah trascorre molto tempo all’aria aperta e a contatto con la natura per raccogliere tutto il necessario: petali, fiori, foglie, rametti e bacche. I suoi soggetti preferiti sono gli uccelli, con i loro coloratissimi e intricati piumaggi, ma anche i mandala. Va da sè che tali opere non possano durare in eterno ma risultino effimere come la materia di cui sono fatte. Ed è – anche – questa la loro bellezza.

Seguite Hannah Bullen-Ryner su Instagram e sul suo sito web.

 

 

Designer e art director, è fondatore e direttore di Picame dal 2008 e co-fondatore di FARGO, agenzia specializzata in design e comunicazione.

Newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy