Void: Filippo Fontana illustra tutto il peggio dei media italiani degli ultimi 20 anni

da | 5/02/2018 | Creatività, Illustrazione

È un quadro ironico ma impietoso quello che Filippo Fontana ha fatto dei media nazionali, concentrando all’interno di 5 poster relizzati per Gram publishing’s quanto di più trash sia stato prodotto negli ultimi 20 anni in Italia. 

La serie si chiama VOID ed i temi affrontati riguardano il mondo della televisione, i social media e internet, la stampa e i giornali, lo sport e il calcio, la comunicazione per bambini e i giocattoli. L’autore, un giovane designer diplomatosi recentemente in Visual Communication al Royal College of Art di Londra, spiega che:

La serie intende ritrarre, in modo ironico e satirico, il fatto che il successo mediatico sui diversi canali di informazione e intrattenimento, sul panorama italiano, sia spesso caratterizzato dagli stessi modelli: il materialismo, l’ostentazione della ricchezza, l’ignoranza, la volgarità , il lusso, il sesso, l’€™oggettificazione della donna“.

Immancabili quindi i vari Grillo, Sgarbi, Vacchi, Bossi, Malgioglio, che suscitano nell’osservatore un misto di disprezzo e pietà. Per fortuna ci pensa lo stile ipercolorato e fumettistico di Filippo a strapparci un sorriso.

Filippo Fontana

Classe 1983, lavora nel mondo della progettazione grafica e della comunicazione come designer e art director. Dopo alcuni anni di esperienza come freelance, nel 2013 ha fondato FARGO, agenzia multidisciplinare specializzata in progettazione grafica, brand design e new media. È fondatore e direttore di Picame dal 2008.

Picame newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy

Advertisement

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This