Gli edifici immaginari di Zak Eazy che uniscono architettura, natura e surrealismo

da | 30/07/2020 | Architettura, Creatività, Fotografia

Zak Eazy è un giovane creativo francese originario di Lille che ha lavorato e fatto esperienza a Parigi come graphic designer. Appassionato di fotoritocco e collage, durante i numerosi viaggi in treno come pendolare inizia a dedicarsi alla creazione di immagini surreali partendo da alcune fotografie di edifici e monumenti della sua città d’origine.

Il progetto gradualmente prende forma, Zak apre un account Instagram e condivide le sue creazioni in cui storia, architettura ed elementi naturali si uniscono per creare mondi fantastici che hanno lo scopo, secondo le parole del loro autore, di farci evadere dalla routine quotidiana.

Ciao Zak, benvenuto su Picame. Parlaci dei tuoi artwork, come mai hai scelto gli edifici come soggetto principale?
I miei fotomontaggi si basano sull’architettura perchè è una delle mie più grandi passioni, insieme alla natura. All’inizio sceglievo gli edifici e le architettura della mia città d’origine, Lille. Nel tempo mi sono detto che usare anche altri edifici sparsi per mondo poteva essere interessante e che in questo modo le persone avrebbero potuto viaggiare di più, seppur virtualmente. Ciò che amo di più del mio lavoro è che mi dà la possibilità di creare universi e mondi immaginari partendo da qualcosa di concreto che si può vedere ogni giorno.

Quali sono le tue fonti d’ispirazione?
Come dicevo l’architettura e la natura, in primis. Poi le opere surrealiste di Salvador Dalì, per la loro distorsione della realtà e per i mondi immaginari che evocano.

Ho notato che tendi a utilizzare sempre la stessa palette cromatica, come mai questa scelta?
Ho scelto una palette di tonalità complementari in modo che il risultato sia piacevole da guardare. Un mix di colori caldi e freddi, leggermente desaturati per “ammorbidire” l’immagine.

Come scegli le foto da cui partire?
Non seguo un iter particolare ma quando vedo una foto riesco già a immaginare il mondo che potrò creare da essa. Sono alla ricerca costante di nuove foto che solitamente scelgo attingendo agli shooting dei fotografi con cui collaboro. Altre volte le acquisto sui siti web specializzati, altre ancora sono io stesso a realizzarle.

Scoprite tutti i mondi immaginari di Zak sul suo account Instagram.

Classe 1983, lavora nel mondo della progettazione grafica e della comunicazione come designer e art director. Dopo alcuni anni di esperienza come freelance, nel 2013 ha fondato FARGO, agenzia multidisciplinare specializzata in progettazione grafica, brand design e new media. È fondatore e direttore di Picame dal 2008.

Picame newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy

Advertisement

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This