Le illustrazioni ad alto contenuto di caffeina di Daniele Morganti

on Jun 15, 2017

Daniele Morganti è nato a Messina nel 1991 ma da due anni lavora e vive a Milano, città che lo ha adottato e di cui si è letteralmente innamorato. Ha studiato illustrazione al Mimaster per poi iniziare a lavorare sia come freelance che sotto contratto per due agenzie.

Di sè stesso racconta:

“I miei disegni sono un miscuglio di cose molto contrastanti che mi piacciono: ci sono i graffiti, i lavori di Saul bass e Jim Flora, le grafiche pacchiane delle carte delle caramelle, l’arte popolare siciliana e tutto quello che riesce a catturare la mia attenzione tra un caffè, un altro caffè e l’ altro caffè. E quello dopo ancora”.

Daniele sembra essere immune agli effetti collaterali della caffeina dato che le sue immagini dallo stile minimale non denotano la benchè minima agitazione, risultando sempre molto ordinate e precise nel tratto. Il giovane illustratore predilige la geometria tipica della grafica vettoriale, che riesce a sdrammatizzare con un utilizzo spregiudicato dei colori e con quel pizzico di ironia che costituisce la sua cifra stilistica. Per questo approccio scanzonato è stato scelto da clienti come Kinder, Il Sole 24 Ore, Repubblica e, qualche settimana fa, è pure finito tra i vincitori del contest Illustrate 80′s, insieme alle compagne di banco Martina Filippella e Lorenza Cotellessa. Ecco la sua tshirt, che è attulmente in vendita su questa pagina.

Chiudiamo con l’header che Daniele ha voluto regalare ai lettori di PICAME in occasione dell’uscita di questo articolo, una matrioska dal contenuto quantomeno insolito, seguita da una gallery di lavori selezionati per voi.

Daniele Morganti

Tags: , , , , , , , , , ,