Le inquietanti illustrazioni folkloristiche di Stacey Rozich

Le inquietanti illustrazioni folkloristiche di Stacey Rozich

Posted by: on Feb 4, 2020

Entrare nel mondo di Stacey Rozich è come assistere alla messa in scena di un incubo a metà strada tra il teatro e il carnevale. I personaggi mascherati e le scenografie che ambientano le sue composizioni sono un mix coloratissimo di citazioni che arrivano dalla cultura pop e folk di diverse regioni del mondo.






Quando la ricerca di uno stile diventa essa stessa stile: intervista a Irene Fioretti

Quando la ricerca di uno stile diventa essa stessa stile: intervista a Irene Fioretti

Posted by: on Jan 21, 2020

Le illustrazioni di Irene Fioretti possiedono il dono della semplicità: basta un piccolo particolare per renderle magiche. I suoi lavori sono orientati soprattutto all’editoria infantile ma riescono a fare leva anche sull’immaginazione di noi “grandi”, a patto di lasciarsi andare alle emozioni più vere.






Donne sull’orlo di una crisi di identità nelle illustrazioni caotiche di Laura Callaghan

Donne sull’orlo di una crisi di identità nelle illustrazioni caotiche di Laura Callaghan

Posted by: on Oct 1, 2019

Ambientazioni ipercolorate, caotiche, affollate da giovani donne dall’espressione accigliata, sfrontate e sicure di sé, eppure fragili.






La sensualità illustrata da Kim Roselier

La sensualità illustrata da Kim Roselier

Posted by: on Dec 9, 2015

In piena era digitale il giovane Kim Roselier realizza i suoi lavori interamente a gouache e acquerello, senza ritocchi o elaborazioni, ma con un’impostazione decisamente moderna. Con gli anni ha via via “asciugato” i dettagli delle composizioni, elaborando un suo personale minimalismo, dove il fondo bianco viene usato al pari delle campiture colorate.






HOPE. Galassie a china.

HOPE. Galassie a china.

Posted by: on Nov 25, 2014

Galassie infinite e case di legno. Shuttle giocattolo e cavallucci a dondolo. Nascondigli tra le chiome degli alberi, da cui guardare le stelle. Creature favolose e migranti. Nei lavori di Daniele Nitti, in arte HOPE, le atmosfere sono intime e i luoghi inesplorati.