31Bullets: l’illustrazione al servizio di una campagna contro la violenza armata negli USA

da | 19/06/2018 | Creatività, Illustrazione

Si stima che negli Stati Uniti vengano venduti circa 10 miliardi di proiettili ogni anno, ovvero 31 per ogni abitante, uomo, donna o bambino. Sulla base di questa semplice e cruda statistica il Chicago Sun-Times ha deciso di lanciare una campagna, diffusa attraverso il web e i social, impegnandosi contro la violenza armata.

31 questioni per fare chiarezza, informare e creare consapevolezza, con approfondimenti, video, articoli e petizioni online: dalle pistole nelle scuole alla violenza domestica, dalla licenza delle armi al controllo su chi le utilizza. I promotori dell’iniziativa sono convinti che, attraverso la condivisione, sia possibile trovare soluzioni:

“Non c’è una risposta o un’azione risolutiva per sconfiggere la violenza armata in USA ma mettendo insieme i suggerimenti migliori possiamo armare le persone con gli strumenti per combattere il problema.”

Per rendere più chiaro ed efficace il messaggio è stata scelta l’illustrazione concettuale che, attraverso la forza della sintesi e della semplicità, è capace di colpire cuore e mente. Il compito è stato affidato a Emmanuel Polanco, un illustratore che abbiamo già imparato ad apprezzare per il suo stile che mescola minimalismo grafico e fotografia. Con una palette “patriottica” impostata su rosso e blu, Emmanuel ha creato l’immagine simbolo per ciascuna dei trentuno quesiti, con la possibilità di scaricarla e stamparla come poster. Un’iniziativa che, oltre al valore sociale, premia l’importanza dell’illustrazione e dimostra come possa diventare uno strumento efficace per la costruzione della nostra coscienza civile.

31bullets

Art director e web designer, diplomato in scenografia con esperienze di teatro, fumetto, animazione, illustrazione e scultura. Scrive per Picame dal 2015.

Newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy

Pin It on Pinterest

Share This