Attraverso gli oggetti: Andrea De Santis

da | 26/04/2016 | Illustrazione

Andrea De Santis nasce a Brescia e si diploma in arti grafiche ad Ascoli Piceno. Da oltre 15 anni lavora come freelance in diversi settori: abbigliamento, giochi, graphic design, adattando il proprio talento in modo eclettico. Come illustratore predilige lo stile concettuale e collabora con testate internazionali come Die Zeit, Redbook, Oprah, Psychologies magazine, Shop Magazine e molti altri.

I personaggi delle sue illustrazioni ricordano Alice alla scoperta del paese delle meraviglie. Gli specchi, i libri e gli altri oggetti di uso comune diventano il varco, il passe-partout con il quale attraversare la soglia della realtà in cui viviamo e mettere in discussione la nostra identità.

Una sua illustrazione selezionata al Salon du Livre 2014 è diventata molto popolare e ha fatto il giro del web, segnando l’evoluzione del suo stile e diventando punto di partenza per una fortunata serie dedicata alla lettura e al rapporto che esiste tra il mondo sulla carta e la vita reale. E su questo tema Andrea ha voluto continuare anche con il fresco e benaugurante soggetto dell’header che ha regalato ai lettori di PICAME in occasione dell’uscita di questo articolo. Buone letture estive a tutti!

Andrea De Santis

Bruno Depetris

Art director e web designer, diplomato in scenografia con esperienze di teatro, fumetto, animazione, illustrazione e scultura. Scrive per Picame dal 2015.

Categorie

Archivio

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This