Attraverso gli oggetti: Andrea De Santis

da | 26/04/2016 | Illustrazione

Andrea De Santis nasce a Brescia e si diploma in arti grafiche ad Ascoli Piceno. Da oltre 15 anni lavora come freelance in diversi settori: abbigliamento, giochi, graphic design, adattando il proprio talento in modo eclettico. Come illustratore predilige lo stile concettuale e collabora con testate internazionali come Die Zeit, Redbook, Oprah, Psychologies magazine, Shop Magazine e molti altri.

I personaggi delle sue illustrazioni ricordano Alice alla scoperta del paese delle meraviglie. Gli specchi, i libri e gli altri oggetti di uso comune diventano il varco, il passe-partout con il quale attraversare la soglia della realtà in cui viviamo e mettere in discussione la nostra identità.

Una sua illustrazione selezionata al Salon du Livre 2014 è diventata molto popolare e ha fatto il giro del web, segnando l’evoluzione del suo stile e diventando punto di partenza per una fortunata serie dedicata alla lettura e al rapporto che esiste tra il mondo sulla carta e la vita reale. E su questo tema Andrea ha voluto continuare anche con il fresco e benaugurante soggetto dell’header che ha regalato ai lettori di PICAME in occasione dell’uscita di questo articolo. Buone letture estive a tutti!

Andrea De Santis

Art director e web designer, diplomato in scenografia con esperienze di teatro, fumetto, animazione, illustrazione e scultura. Scrive per Picame dal 2015.

Picame newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy

Advertisement

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This