Arte classica e pop si mescolano nei dipinti “recuperati” di Dave Pollot

da | 2/10/2019 | Arte, Creatività

Painting new life into old art…” è il motto con cui Dave Pollot ci accoglie sul suo account Instagram. Da alcuni anni la pittura è passata dall’essere un hobby a diventare il suo vero lavoro, tanto che le opere di Pollot sono esposte o sono state vendute praticamente in tutto il mondo.

L’idea di base è semplice: recuperare vecchi quadri di arte classica da negozi di seconda mano per poi dipingere su di essi elementi tipici della pop art. Il divario tra stili viene così colmato dando origine a una parodia che è anche un mirevole esempio di arte del recupero: l’intento dell’autore infatti resta quello di preservare l’estetica dell’opera originale rendendola nuovamente appetibile agli occhi degli spettatori contemporanei.

Ed effettivamente gli elementi aggiunti da Pollot sono perfettamente integrati con il resto della composizione, il che denota in primis un’ottima dimestichezza con svariate tecniche pittoriche. Nella serie Calorie Compositions, ad esempio, la più classica delle nature morte incorpora diverse tipologie di junk food. Anche l’ironia come si vede gioca un ruolo chiave, e come un fil rouge unisce la quasi totalità della produzione del pittore newyorchese.

Seguitelo su Instagram e sul suo sito web.

Classe 1983, lavora nel mondo della progettazione grafica e della comunicazione come designer e art director. Dopo alcuni anni di esperienza come freelance, nel 2013 ha fondato FARGO, agenzia multidisciplinare specializzata in progettazione grafica, brand design e new media. È fondatore e direttore di Picame dal 2008.

Picame newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This