Riccardo Delfanti

da | 4/11/2013 | Fotografia

Se i bambini sono soliti giocare con i trenini, lui preferiva le macchine fotografiche e questo lo faceva sentire grande in mezzo ai grandi. Era solito immortalare i sorrisi dei suoi amici alle feste di compleanno, guardare il mondo con gli occhi della reflex, cambiare i rullini e giocare con quel pulsante che simula un semplice ed eterno click. Riccardo Delfanti anno dopo anno è riuscito a trovare il segreto di quel click che lo affascinava tanto.Le sue foto raccontano gli attimi e i piccoli sospiri di questo mondo: “Mi è sempre piaciuto credere che la fotografia sia parte di ognuno di noi fin dai primi attimi della nostra esistenza, quando ancora non conosciamo la luce ma solo i suoni. Non è forse vero la prima immagine di noi arriva al mondo attraverso un’ecografia, quindi un’immagine “disegnata col suono” e stampata poi su carta fotografica. Così ancora prima di venire alla luce abbiamo già fotografie di noi, abbiamo una testimonianza, un ricordo, un attimo, una visione della realtà”.

Riccardo Delfanti’s portfolio

Francesca travels the world capturing life at the moment, preserving that time forever. She moved to Bristol in 2010, where she studied and learnt the basics but it wasn't till a year later where her main education took place. It was in the street of Bristol and it's vibrant art scene. She quickly became part of this country which led her to learn more about photography and much more.

Picame newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy

Advertisement

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This