Destination Paradise

da | 11/07/2012 | Fotografia

Il mondo ovattato di Harper Smith sembra uscito dalle illustrazioni di una fiaba. Così ci presenta gli stati a “stelle & strisce” la giovane fotografa dell’Iowa: una nazione fatta di piscine abbandonate, asfalto, Joshua Tree, costumi da bagno e occhiali vintage. Il suo mondo del tutto inusuale, fatto di luce naturale smorzata e colori pastello, è stato fortemente voluto da clienti del calibro di Rolling Stone e Samsung, Atlantic Records e O’Neill Un mondo dove moda e landscaping si fondono, dove le linee soffici e pastose, proprie dei paesaggi ritratti, e linee verticali e compatte, proprie delle modelle fotografate, provocano contrasto e si mescolano per creare una composizione ricca di misticismo in un istante senza tempo. Come in un road-trip, le foto di Harper si muovono attraverso il paesaggio dei moderni USA, ci trasportano alle sue epoche di generazioni passate. È un luogo dove il sole non sembra mai tramontare e la gioventù è onnipresente.

Nato nel maggio dell'86, anche se avrebbe preferito nascere nell'82 perchè vinse l'Italia contro una Germania Ovest prima della caduta del muro, Ludovico Vassallo sulla carta è nullafacente e nullatenente ma in realtà ha quasi 700 cd ed una passione smodata per l'iperrealismo e i tweet di Flying Lotus.

Newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy