L’illustrazione ai tempi del Coronavirus – Terza parte

da | 16/04/2020 | Illustrazione

Terza tappa del nostro viaggio che racconta come gli illustratori di tutto il mondo stanno affrontando il tema del Coronavirus. Se vi siete persi le altre parti trovate i link in fondo alla pagina. 

Balconi e finestre sono diventati il simbolo del lockdown dopo i canti e gli abbracci a distanza delle scorse settimane. Hanno ispirato centinaia di artisti, tra cui Paul BlowMarianna Tomaselli (che ce ne ha parlato qui), Laura AngelucciChiara BelmonteVincent Mahe e David Bulow.

Quentin Monge e Maria Uve tornano sul tema della lontananza tra gli innamorati.

Sdrammatizzare è importante. Elia Colombo, Scott Martin, Kayden Hines, Mutanthands e Mattew Zaremba ci danno una mano.

Lo smart working secondo John Holcroft, Derega e Benedetto Cristofani.

Sebastien Thibault polemizza sulle scelte del presidente USA.

Quando torneremo a camminale liberi sui prati in fiore? Nella visione di Elliana Esquivel non certo questa primavera.

Chiudiamo questa terza tappa del nostro viaggio con un’illustrazione realizzata da Joey Guidone e Yaniv Faivel Steiner. Un messaggio di speranza che gli autori hanno deciso di donare gratuitamente a chiunque voglia utilizzarlo. L’immagine è scaricabile da qui.

– – –

La raccolta continua qui:
L’illustrazione ai tempi del Coronavirus – Prima parte
L’illustrazione ai tempi del Coronavirus – Seconda parte 

Classe 1983, lavora nel mondo della progettazione grafica e della comunicazione come designer e art director. Dopo alcuni anni di esperienza come freelance, nel 2013 ha fondato FARGO, agenzia multidisciplinare specializzata in progettazione grafica, brand design e new media. È fondatore e direttore di Picame dal 2008.

Picame newsletter

Ogni bimestre riceverai una selezione dei nostri articoli.

Iscrivendoti dichiari di accettare la nostra Privacy Policy

Advertisement

Nella stessa categoria

Pin It on Pinterest

Share This